Test Finale Del Corso: Uni 10459:2017 - Struttura, Profili, Novità

11 Domande | Total Attempts: 162

SettingsSettingsSettings
Please wait...
Test Finale Del Corso: Uni 10459:2017 - Struttura, Profili, Novità

Il test deve essere sostenuto dalla persona che si è iscritta al corso, senza aiuti esterni e senza consultazione di appunti o ricerche su internet.

La verifica si compone di 10 domande a risposta multipla (una sola risposta è esatta) del valore di 5 punti ognuna e di una domanda a risposta aperta del valore di 50 punti. Il punteggio minimo per superare l'esame è di 60 punti.
Il risultato finale, se negativo, sarà comunicato entro 48 ore dal test. Altrimenti è da considerarsi positivo e verrà inviato attestato di formazione.

 


Questions and Answers
  • 1. 
    Il candidato descriva qual è, secondo lui, la novità principale della norma UNI 10459:2017 e perché
  • 2. 
    La norma 10459 è
    • A. 

      Italiana (UNI)

    • B. 

      Europea (UNI EN)

    • C. 

      Internazionale (UNI EN ISO)

  • 3. 
    La definizione "Livello orientato a una 'media' complessità di security, considerate l'Organizzazione e le attività svolte" è riferita a:
    • A. 

      Security Expert

    • B. 

      Security Manager

    • C. 

      Titolare di licenza di IVP di livello dimensionale 1-2-3

  • 4. 
    UNI 10459 - Quale di queste attività NON viene considerata per l'aggiornamento permanente del Professionista della Security?
    • A. 

      Aver partecipato a convegni afferenti alla security

    • B. 

      Aver svolto attività di docenza in ambito security

    • C. 

      Aver svolto attività di audit di security

  • 5. 
    La determinazione del livello di conoscenza richiesto ai Professionisti della Security avviene tramite il sistema EQF. La sigla significa:
    • A. 

      Expertise Quality and Formation (competenza, qualità e formazione)

    • B. 

      European Qualification Framework (quadro europeo delle qualifiche)

    • C. 

      European Quality of Facilities (qualità europea dei servizi)

  • 6. 
    Le differenze individuate dalla norma UNI 10459:2017 tra il II e il III livello del professionista della Security riguardano:
    • A. 

      Il livello dell'esperienza lavorativa

    • B. 

      Gli anni di esperienza lavorativa

    • C. 

      Entrambe le precedenti

  • 7. 
    Qual è il titolo di studio minimo per l'accesso alla certificazione UNI 10459:2017?
    • A. 

      Non c'è un titolo di studio minimo

    • B. 

      Diploma quadriennale di istruzione secondaria di II grado

    • C. 

      Diploma di maturità

  • 8. 
    Il corso necessario alla formazione specifica deve:
    • A. 

      Essere obbligatoriamente erogato da un'Università riconosciuta oppure da un Ente di formazione riconosciuto a livello regionale

    • B. 

      Essere obbligatoriamente un Master di I o II livello

    • C. 

      Non vi sono altri obblighi, è sufficiente che sia di minimo 120 ore

  • 9. 
    Individuare l'affermazione corretta relativa alla UNI 10459
    • A. 

      L'edizione 2015 recepisce la norma europea EN 10459:2014 e sostituisce la precedente versione UNI 10459:1995

    • B. 

      L'edizione 2017 sostituisce la precedente edizione del 2015

    • C. 

      L'edizione 2017 sostituisce la norma UNI 10891 sui servizi degli Istituti di Vigilanza Privata

  • 10. 
    Per il profilo di Senior Security Manager, è consentita l'esenzione dal corso di 120 ore
    • A. 

      Mai

    • B. 

      Se l'esperienza è di almeno 30 anni

    • C. 

      Se vi è esperienza internazionale a livello di Alta Direzione per progetti di Security

  • 11. 
    Per certificarsi è necessario produrre:
    • A. 

      Un certificato anamnestico per porto d'armi

    • B. 

      Un certificato di acutezza visiva

    • C. 

      Nessuna delle precedenti

Back to Top Back to top