LA Tua Collocazione Politica

9 Domande | Total Attempts: 2844

Please wait...
LA Tua Collocazione Politica

Test per verificare la tua reale collocazione politica


Questions and Answers
  • 1. 
    Ti riconosci nella resistenza e nella costituzione repubblicana ?
    • A. 

      Si, anche se la costituzione è stata tradita: permangono troppe diseguaglianze ed è venuta meno la centralità del lavoro

    • B. 

      Si, completamente

    • C. 

      Non mi interessa, è una vecchia storia. Preferisco lottare ora e subito per l'indipendenza della Padania

    • D. 

      Si, anche se troppo spesso i comunisti provano ad accaparrarsi i meriti della resistenza. Inoltre penso che la costituzione dovrebbe essere piu'esplicita in merito alla laicità dello stato

    • E. 

      Si, ma bisognerebbe onorare anche i caduti repubblichini e cambiare la costituzione in modo da dare piu' poteri al leader della coalizione che vince le elezioni. Ps L'Italia è stata liberata dagli americani,non dai partigiani.

    • F. 

      Si', ma bisogna ricordare anche l'apporto del Vaticano e della Chiesa nella lotta contro il regime fascista

    • G. 

      SI, e bisogna far sì che nulla cambi negli equilibri costituzionali esistenti, con riferimento particolare al rapporto politica-magistratura

    • H. 

      Assolutamente no. Ho/Avrei combattuto per la Repubblica Sociale.

  • 2. 
    Il modello economico che vorresti per l'Italia è :
    • A. 

      Collettivista. Abolizione della proprietà privata o, in alternativa, statalizzazione di tutti i servizi principali e azione tramite leva fiscale fortemente progressiva per livellare i redditi dei cittadini. La difesa dell'ambiente in cui vivamo è piu'importante della crescita economica.

    • B. 

      Capitalista, ma con ampi spazi di intervento pubblico. Maggior importanza andrebbe data al ruolo dei sindacati. Crescita ambientalmente sostenibile. Favorire i contratti a tempo indeterminato.

    • C. 

      Capitalista. Sostengo la legge Biagi ma deve essere completata con un sistema di welfare che garantista sostegno a ciascun individuo durante i periodi di disoccupazione. La scuola e la sanità devono essere pubbliche. Crescita sostenibile per l'ambiente.

    • D. 

      Capitalista al 100%. Il settore pubblico offre servizi di cattiva qualità a costi enormi per lo stato. Inoltre, è rifugio di nullafacenti e assenteisti della peggior risma.

    • E. 

      Il modello corporativo, con imprenditori e lavoratori che decidono in armonia le sorti dell'impresa, è senz'altro il migliore.

    • F. 

      Preferisco il modello della decrescita felice. Dobbiamo consumare meno, riciclare tutto, abbandonare l'automobile e girare in bicicletta. No al carbone, al petrolio, ai rigassificatori, alle centrali a biomassa. Possiamo vivere benissimo con l'energia naturale dell'acqua,del vento e del sole.

    • G. 

      Sicuramente se ogni regione potesse gestire da sola le sue risorse, le cose andrebbero meglio.

  • 3. 
    Chi preferisci tra questi personaggi politici del passato?
    • A. 

      Lenin

    • B. 

      Robespierre

    • C. 

      Mussolini

    • D. 

      Berlinguer

    • E. 

      Pertini

    • F. 

      Il professore Miglio

    • G. 

      Napoleone Bonaparte

    • H. 

      Papa Giovanni Paolo II

  • 4. 
    L'aborto. Cosa ne pensi?
    • A. 

      E' un diritto individuale della donna, e bisognerebbe renderne l'esercizio piu' agevole di quanto sia oggi, ad es. vietando/sanzionando l'obiezione di coscienza da parte dei medici.

    • B. 

      Per il quieto vivere, lasciamo stare la legge cosi com'è, onde evitare dispute religiose dannose per il paese.

    • C. 

      Ogni regione dovrebbe decidere da sè, se permettere o meno l'aborto

    • D. 

      Sono favorevole a mantenere la legge così com'è; ad ogni modo non trovo il problema di grande importanza

    • E. 

      L'importante è che le massime cariche dello stato ogni tanto vadano dal Papa a garantire massimo impegno contro l'aborto. Poi in realtà la legge ce la teniamo ben stretta!

    • F. 

      L'aborto è un omicidio. Il fatto che sia legale è una vergogna per questo paese.

    • G. 

      L'aborto è un omicidio. Come tale non troverei ingiustificata la pena di morte per il medico che se ne rende complice.

    • H. 

      L'aborto è un diritto della donna e deve essere garantito dalla legge. La soluzione migliore per ridurre il numero degli aborti è eliminare il piu' possibile le sacche di povertà che ancora sussistono nel paese.

  • 5. 
    Ufficialmente "l'Italia ripudia la guerra".E però, ogni tanto tocca farla, a quanto pare.Qual'è la tua posizione in materia?
    • A. 

      No alla guerra! Senza se e senza ma

    • B. 

      No alla guerra, a meno che non siano in corso massacri di civili che vanno fermati. Il miglior modo di difendere la pace è esportare la democrazia; in ogni caso ci vorrebbe un esercito unico europeo.

    • C. 

      La guerra spesso è inevitabile per esportare la democrazia, per difendere i nostri interessi nel mondo e per mantenere alto il nostro prestigio internazionale

    • D. 

      A livello spirituale e religioso non tollero l'idea della guerra ; in pratica, però, capisco che a volte "passare alle vie di fatto" sia necessario e inevitabile.

    • E. 

      A volte bisogna appoggiare una guerra che non ci piace e che hanno deciso altri, per non sembrare degli irresponsabili o degli indifferenti al destino delle nostre truppe

    • F. 

      No alla guerra! Il vero conflitto è fra le classi, non fra le nazioni.

    • G. 

      Non ho nulla contro la guerra, purchè sia combattuta nell'interesse della Patria. Pur ammirando l'ardimento dei nostri militari, resto piu'freddo quando ci immischiamo in contenziosi bellici che fanno comodo solo agli Stati Uniti

    • H. 

      La guerra vera è quella che combattiamo ogni giorno per difendere le nostre radici e la nostra civiltà dall'assedio degli immigrati.

    • I. 

      No alla guerra! Senza se e senza ma. Però possiamo sempre mandare i nostri soldati in "missione di pace" !

  • 6. 
    Fra queste nazioni ammiri :
    • A. 

      Gli Stati Uniti di George Bush

    • B. 

      Gli Stati Uniti di Barack Obama

    • C. 

      La Svezia e i paesi scandinavi

    • D. 

      La Francia del "Terrore"

    • E. 

      I paesi baschi

    • F. 

      Cuba,Bolivia e Venezuela

    • G. 

      La Spagna di Franco

    • H. 

      Dal '45 al '92 andava benissimo l'Italia, non c'era motivo di invidiare altre nazioni

  • 7. 
    Bettino Craxi era :
    • A. 

      Un tipo pericoloso cui, per una quindicina d'anni, fu necessario affidarsi per mantenere in parlamento una maggioranza anticomunista.

    • B. 

      Un personaggio in chiaroscuro, ma da rivalutare

    • C. 

      Uno statista che ha fatto qualche errore, ma che aveva anche idee innovative per svecchiare questo paese. Peccato solo che alla fine abbia scelto l' alleanza - e non la competizione - con la DC.

    • D. 

      Un grande politico, un galantuomo caduto vittima di un losco complotto komunista

    • E. 

      Un ladro, ma peggio ancora un liberista e un leaderista. Ha aperto la strada a Berlusconi.

    • F. 

      Uno che doveva finire i suoi giorni in un carcere duro, non in una comoda villa ad Hammamet.

    • G. 

      Craxi? Un nemico. Nè più nè meno di tutti i presidenti del consiglio di questo paese dal 1945 a oggi

    • H. 

      Craxi? Ai tempi l'avrei messo in galera e alla gogna. Adesso ci sono altre priorità e penso sia inutile continuare a parlare di lui.

  • 8. 
    Quale di queste affermazioni sul calcio condividi maggiormente?
    • A. 

      Bisognerebbe avere un campo da calcio per ogni oratorio, come cinquant'anni fa, per far crescere la gioventu' in un ambiente sano e ricco di valori

    • B. 

      Il campionato di serie A non mi piace piu' perchè ci sono troppi stranieri. Sarebbe bello tornare a squadre composte da soli italiani o quasi.

    • C. 

      Se c'è una squadra che ha cambiato la storia del calcio - beh, questo è il Milan di Sacchi e Berlusconi.

    • D. 

      Le recenti norme che vietano le trasferte ai tifosi costituiscono per diversi aspetti una grave lesione delle libertà costituzionali dei cittadini

    • E. 

      I calciatori guadagnano troppo. E'uno scandalo.

    • F. 

      Ai mondiali proprio non mi riesce di fare il tifo per l'Italia.

    • G. 

      Il calcio non è piu' pulito come un tempo.. ah le figurine panini, le partite a calcio di Pasolini, Garrincha che rinuncia al premio in denaro per donare la libertà a un passerotto..

    • H. 

      Bisognerebbe porre un tetto agli stipendi dei calciatori, e procedere a ripetute intercettazioni telefoniche nei confronti di arbitri e dirigenti per scovare illegalità e combine.

  • 9. 
    Il tuo quotidiano preferito :
    • A. 

      Il Manifesto

    • B. 

      Il Giornale

    • C. 

      Il Corriere della Sera

    • D. 

      La Stampa

    • E. 

      La Repubblica

    • F. 

      Il Fatto Quotidiano

    • G. 

      La Padania

    • H. 

      L'Unità

    • I. 

      Libero

    • J. 

      Il Quotidiano Nazionale

    • K. 

      Il Riformista

    • L. 

      Liberazione

    • M. 

      L'Avvenire

    • N. 

      Il Foglio